RAGIONGEOGRAFICA - La grande comunità virtuale
Benvenuto! Ecco la comunità meteo e non solo pronta a ripartire con i nowcasting
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Nowcasting valdostano - Primavera 2012
Lun Lug 09, 2012 9:01 pm Da marcol200

» NC Canavese: aprile-maggio 2012
Mer Apr 18, 2012 7:22 pm Da Maurizio

» Tramonto mozzafiato - Ivrea, Lago Sirio 12/03/2012
Dom Apr 08, 2012 3:16 pm Da nevemania

» Nowcasting CANAVESANO / marzo 2012
Mer Mar 21, 2012 5:27 pm Da Maurizio

» NowCasting Marzo 2012
Lun Mar 12, 2012 1:05 pm Da nevemania

» Ondata di gelo - gli effetti
Gio Mar 08, 2012 7:46 pm Da Maurizio

» Nowcasting Canavesano - febbraio 2012
Sab Feb 04, 2012 7:15 pm Da Maurizio

» Nowcasting VdA - febbraio 2012
Sab Feb 04, 2012 7:14 pm Da Maurizio

» Nowcasting Canavese e Valli di Lanzo - Dicembre 2011
Lun Gen 09, 2012 3:03 pm Da Maurizio

» Nowcasting Valle D'aosta - Dicembre 2011
Sab Gen 07, 2012 8:03 pm Da Maurizio

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Aprile 2018
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      

Calendario Calendario


Nel 1907 depositò 100 lire in banca... ora gli eredi chiedeno 500mila euro

Andare in basso

Nel 1907 depositò 100 lire in banca... ora gli eredi chiedeno 500mila euro

Messaggio Da Maurizio il Mar Gen 05, 2010 12:47 pm

Fonte: La Stampa
La zia deposita in banca cento lire. Oltre cento anni dopo i nipoti ritrovano in un cassetto il libretto del deposito e chiamano la banca. La richiesta è perentoria: «Abbiamo fatto i calcoli di inflazione e interessi. Vogliamo mezzo milione di euro».

È il 1 maggio 1907 (naturalmente allora le banche erano aperte perchè non esisteva ancora la Festa dei Lavoratori) quando la Signorina Ida Giovanna Mantelli, classe 1881, nel fior fiore dell’età, deposita una ingente somma di denaro di allora (100 Lire) sul libretto a risparmio n. 0069 acceso presso la Banca Popolare di Sampierdarena (Agenzia di Bolzaneto) con interesse bancario (c’è scritto sul vetusto libretto alla prima pagina) del 3,50% netto. Niente male visti i tassi attuali.

Passano gli anni, due guerre mondiali, l’Italia che diventa Repubblica, gli indimenticabili anni Sessanta, poi i Settanta. Infine, alla veneranda età di 103 anni compiuti, la Signora Ida passa a miglior vita (è il 7 giugno 1984) nominando con un testamento olografo erede universale la pronipote Umiltà Morazzini, classe 1927, originaria di Siena. Passano vent’anni circa e la signora Umiltà raggiunge la compianta prozia (è il 20 agosto 2001). Umiltà Morazzini lascia eredi i due figli Aldo e Maria Grazia. Trascorrono 9 anni e nel settembre 2009 Aldo ritrova in un cassetto della vecchia casa della pro-prozia il vecchio libretto del 1907 con le 100 lire depositate. Si consulta con la sorella Maria Grazia, fanno due rapidi calcoli e poi accusano un leggero malore: la cifra di 100 lire, tra rivalutazione ed interessi si è moltiplicata in oltre 500mila Euro.

Gli eredi hanno dunque deciso di agire legalmente - a mezzo degli Avvocati Anna Orecchioni e Giacinto Canzona - al fine di recuperare l’ingente somma presso la Banca d’Italia visto che anche la Banca Popolare di Sampierdarena è ormai solo sui libri di storia.

___________________
Meglio un ottimista che ha torto che un pessimista che ha ragione
Albert Einstein
avatar
Maurizio
Fondatore
Fondatore

Numero di messaggi : 8091
Punti : 510631
Valutazione dei messaggi : -41
Data d'iscrizione : 03.04.09
Età : 22
Località : Ivrea, 235 m (TO) - Champoluc, 1572 m (AO)

http://ragiongeografica.unlimitedforum.com

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum