RAGIONGEOGRAFICA - La grande comunità virtuale
Benvenuto! Ecco la comunità meteo e non solo pronta a ripartire con i nowcasting
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Nowcasting valdostano - Primavera 2012
Lun Lug 09, 2012 9:01 pm Da marcol200

» NC Canavese: aprile-maggio 2012
Mer Apr 18, 2012 7:22 pm Da Maurizio

» Tramonto mozzafiato - Ivrea, Lago Sirio 12/03/2012
Dom Apr 08, 2012 3:16 pm Da nevemania

» Nowcasting CANAVESANO / marzo 2012
Mer Mar 21, 2012 5:27 pm Da Maurizio

» NowCasting Marzo 2012
Lun Mar 12, 2012 1:05 pm Da nevemania

» Ondata di gelo - gli effetti
Gio Mar 08, 2012 7:46 pm Da Maurizio

» Nowcasting Canavesano - febbraio 2012
Sab Feb 04, 2012 7:15 pm Da Maurizio

» Nowcasting VdA - febbraio 2012
Sab Feb 04, 2012 7:14 pm Da Maurizio

» Nowcasting Canavese e Valli di Lanzo - Dicembre 2011
Lun Gen 09, 2012 3:03 pm Da Maurizio

» Nowcasting Valle D'aosta - Dicembre 2011
Sab Gen 07, 2012 8:03 pm Da Maurizio

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Aprile 2018
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      

Calendario Calendario


News Torino e Piemonte

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Andare in basso

Re: News Torino e Piemonte

Messaggio Da Maurizio il Lun Ago 09, 2010 6:26 pm

Lastampa

Aveva simulato una rapina ai danni del Tir che guidava allo scopo di occultarne il carico di alimentari, del valore di circa 50 mila euro. Ma è stato denunciato, insieme a due complici, per appropriazione indebita, e lui anche per simulazione di reato dai carabinieri del comando provinciale di Torino, presso i quali aveva sporto denuncia.

A.M., 40 anni, aveva raccontato ai militari della stazione Falchera che il suo Tir era stato preso d’assalto da una banda di tre albanesi armati lo scorso 3 agosto all’uscita dell’autostrada Torino-Milano di Carisio (Vercelli). Una circostanza rivelatasi poi completamente inventata. Il carico, consistente in circa mille colli, è stato ritrovato nel deposito di uno dei due complici dell’uomo, a Leinì.

___________________
Meglio un ottimista che ha torto che un pessimista che ha ragione
Albert Einstein
avatar
Maurizio
Fondatore
Fondatore

Numero di messaggi : 8091
Punti : 510631
Valutazione dei messaggi : -41
Data d'iscrizione : 03.04.09
Età : 22
Località : Ivrea, 235 m (TO) - Champoluc, 1572 m (AO)

http://ragiongeografica.unlimitedforum.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: News Torino e Piemonte

Messaggio Da Maurizio il Ven Ago 13, 2010 8:54 am

Fonte: La Stampa
D’accordo, non siamo ai livelli di Roma, dove, non appena i cittadini hanno cominciato a fare le valigie e si sono riversati sul grande raccordo anulare, si sono scatenate escavatrici, piccozze e martelli pneumatici, trasformando la capitale in un immenso cantiere: 68 milioni di euro per sistemare 186 strade.

E non siamo nemmeno a Milano, ostaggio di code e rallentamenti, al punto che l’Osservatorio ha scatenato un’offensiva contro il sindaco Moratti: «Ai 500 mila rimasti in città, già senza negozi, avete lasciato in eredità anche i lavori in corso». No, Torino non è Milano e tanto meno Roma, però anche qui si è aspettato agosto per mettere mano alle strade: manutenzione e ripristino di asfalto e rotaie, accelerazione degli altri cantieri. Un lifting nemmeno troppo vistoso, giusto per tamponare le situazioni più delicate ché - da mesi ormai è il mantra che va per la maggiore a Palazzo Civico - «di soldi non ce ne sono». Disagi pochi, e solo in certi giorni - o alcune ore - particolarmente caotici. Addetti ai lavori, invece, molti.

La task force
In Comune hanno deciso che per le operazioni più «invasive» bisognasse aspettare il grande esodo, poi utilizzare parte di quel milione di euro che a inizio estate la giunta ha deciso di stanziare per le manutenzioni straordinarie. E così, se via Carlo Alberto è già chiusa da mesi, con lavori che proseguiranno ancora per un bel po’ (anche se negli ultimi giorni è stata impressa una forte accelerazione) le ruspe sono entrate in azione anche in via Rossini, tra corso San Maurizio e corso Regina Margherita, dove si è deciso di rinnovare i binari così che siano utilizzabili anche dai tram di ultima generazione. «Abbiamo colto l’occasione per completare il processo di riqualificazione della via cominciato tempo fa e poi sospeso per mancanza di soldi», fanno sapere all’assessorato alla Viabilità: nuovi materiali per attutire il rumore dei tram e allargato i marciapiedi.

Carreggiate chiuse in corso Potenza per il sovrappasso ferroviario, sensi unici in corso Mortara per il parco sulla Dora, una nuova rotonda tra via Tolmino e corso Rosselli, carreggiate ristrette o chiuse in Lungo Stura Lazio e sul Ponte Amedeo VIII. Quanto a corso Lanza, qualche giorno fa hanno finito di rimettere a nuovo un tratto stremato dalle voragini nell’asfalto.

I micro cantieri
Ce ne sono ben 190, ma qui non si tratta di rifare un’intera via, spostare rotaie, trivellare una carreggiata. Si lavora per consolidare un primato: Torino città più teleriscaldata d’Italia. Già il 40 per cento dei cittadini ha mandato in pensione la vecchia caldaia a gasolio o metano. Ora, altri 190 condominii stanno installando le nuove tubature. Il risultato? Meno emissioni inquinanti dovute al riscaldamento ma per ora qualche fastidio in più per i residenti e qualche ingorgo in corso Lecce, dove l’intervento è massiccio.

Le «grandi opere»
Il tempo che partisse l’esodo e un simbolo dell’ultimo decennio ha cominciato a contare i suoi ultimi giorni. Quando il ritmo della città riprenderà il suo abituale corso, il conto alla rovescia sarà pressoché concluso, una gru farà a pezzi i gianduiotti di Atrium e piazza Solferino vivrà un’altra metamorfosi: sotto un maxi-parcheggio interrato, sopra giardini e fontane. Tempi ravvicinati anche per il parcheggio sotterraneo nell’area ex Venchi Unica, tra corso Marche e corso Francia, che farà da interscambio con la linea 1 della metropolitana. I 450 posti (costo 7 milioni e mezzo) con «tetto» verde di aiuole e giardini, saranno pronti entro fine anno.

___________________
Meglio un ottimista che ha torto che un pessimista che ha ragione
Albert Einstein
avatar
Maurizio
Fondatore
Fondatore

Numero di messaggi : 8091
Punti : 510631
Valutazione dei messaggi : -41
Data d'iscrizione : 03.04.09
Età : 22
Località : Ivrea, 235 m (TO) - Champoluc, 1572 m (AO)

http://ragiongeografica.unlimitedforum.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: News Torino e Piemonte

Messaggio Da Maurizio il Dom Ago 15, 2010 12:38 pm

Fonte: La Stampa

Dopo il disastroso nubifragio di venerdì sera, ieri è stato il giorno della conta dei danni. La scarica di pioggia e grandine si è abbattuta soprattutto nei quartieri Filadelfia e Lingotto; 110 i millimetri in 60 minuti registrati a piazza D’Armi. Un record che ha stracciato quello dei 78 millimetri caduti in città appena quattro giorni fa, nella serata di mercoledì.

Centralini d’emergenza intasati e residenti che segnalavano cantine allagate e alberi abbattuti o tranciati dal vento: solo per caso non hanno provocato feriti e danni ingenti. I crolli più importanti sono avvenuti verso le 9 di sera: all’incrocio di corso Unione Sovietica con corso Giambone un platano si è schiantato a terra colpendo di striscio un’auto parcheggiata e occupando il controviale. Verrà rimosso lunedì. Un altro albero è caduto di fronte all’Istituto Agnelli, ostruendo i binari del tram 4, che ha ripreso a viaggiare soltanto ieri alle 12.

Per terra sono finite anche alcune piante in piazza Galimberti e su via Filadelfia, lungo la pista ciclabile. «Nessuno ha sentito gli alberi cadere tanto era il rumore della pioggia», dice Antonio Anfuso che abita in corso Unione Sovietica. Patrizia Di Pasquale, che ha una panetteria a pochi metri dal platano caduto, ricorda: «E’ stata un’ora d’inferno, la pioggia era così fitta che dalle finestre si vedeva soltanto un muro d’acqua». Alcuni residenti hanno anche filmato in diretta dai balconi strade e corsi trasformati in piscine e messo i video su YouTube.

Gli allagamenti non hanno risparmiato i centri commerciali. Alle Fornaci di Beinasco, venerdì, l’acqua è arrivata poco prima delle 21. «Non soltanto cadeva dal tetto, ma sgorgava dai tombini - racconta Jessica Martinelli che gestisce un negozio della galleria commerciale -. Nel parcheggio, il vento formava mulinelli di acqua altissimi, quasi una decina di metri». Ieri mattina molti negozi del megastore erano ancora chiusi, le serrande mezze abbassate e le commesse intente ad asciugare l’acqua della notte. Ilenia Bozzolan con secchio e mocio spazza i pavimenti in metallo del suo negozio: «Sono tutti arrugginiti - dice - per fortuna l’acqua non è entrata nelle vetrinette dei gioielli, ma oggi rimaniamo chiusi». Stesso destino per Vesticasa, dove le commesse hanno passato tutto il giorno ad accatastare in un angolo cuscini, federe e piumoni inzuppati. Il supermercato Coop ha aperto alle 9 come tutti i giorni, «capi reparto e dipendenti sono stati richiamati qui in piena notte - dice il direttore commerciale, Francesco Buo -. Hanno spazzato via cinque centimetri d’acqua dai quasi 10 mila metri quadri dell’area vendita».

Allagamenti anche a Porta Nuova, finita sott’acqua anche nella mercoledì sera. Il supermercato della stazione è stato chiuso giovedì e venerdì mattina per riparare ai danni delle infiltrazioni di metà settimana. Il violento acquazzone dell’altro ieri ha rovinato le scaffalature e parte della merce esposta che i gestori hanno dovuto buttare. Ieri le piogge si sono spostate a Nord-Ovest. Nei Comuni di Givoletto e La Cassa è stato registrato il picco delle precipitazioni. Nelle ultime 36 ore i vigili del fuoco hanno portato a termine quasi 200 interventi, tra drenaggio di cantine e sgombero delle strade occupate da alberi e arbusti abbattuti. Ancora ieri pomeriggio, mentre la pioggia continuava a cadere, erano una cinquantina le squadre dei pompieri in giro per Torino e cintura. Per la giornata di Ferragosto il cielo forse schiarisce, ma l’allerta non scende. Il bollettino meteo parla di un miglioramento, ma in provincia rimangono piogge e temporali sparsi.

___________________
Meglio un ottimista che ha torto che un pessimista che ha ragione
Albert Einstein
avatar
Maurizio
Fondatore
Fondatore

Numero di messaggi : 8091
Punti : 510631
Valutazione dei messaggi : -41
Data d'iscrizione : 03.04.09
Età : 22
Località : Ivrea, 235 m (TO) - Champoluc, 1572 m (AO)

http://ragiongeografica.unlimitedforum.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: News Torino e Piemonte

Messaggio Da Maurizio il Lun Ago 16, 2010 8:52 am

Fonte: La Stampa

Molto buona l’affluenza di pubblico nei musei della Fondazione, visitati da 7.951 persone durante il week-end di Ferragosto tra sabato 14 e domenica 15. A Palazzo Madama, 4.951 persone hanno visitato le collezioni di Arte Antica e la mostra in corso fino al 22 agosto Arte e Industria a Torino «L’avventura Lenci Ceramica d’arredo 1927-1937».

Affollati i due gruppi per le visite guidate organizzate dal museo per la festività di domenica 15 agosto. Alla GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, i quattro percorsi tematici delle collezioni permanenti, insieme alle mostre in corso «Mimesi Permanente su simulazione e realismo» e «Antonio Fontanesi: declinazioni sul tema del paesaggio» sono stati visitati da 924 persone.

Inoltre 1.256 visitatori al MAO-Museo d’Arte Orientale dove si conferma l’interesse per le splendide collezioni e per le visite guidate «Viaggio in Oriente».

I giorni d’estate sono stati anche un’ottima occasione per migliaia di visitatori per recarsi al Borgo Medievale, dove si sono svolti gli «Aperitivi al Borgo» nel Giardino delle Delizie con l’accompagnamento di un ensemble musicale. In questi due giorni 820 persone hanno visitato la Rocca.

Code anche alle biglietterie del Museo del Cinema e dell'Egizio.

___________________
Meglio un ottimista che ha torto che un pessimista che ha ragione
Albert Einstein
avatar
Maurizio
Fondatore
Fondatore

Numero di messaggi : 8091
Punti : 510631
Valutazione dei messaggi : -41
Data d'iscrizione : 03.04.09
Età : 22
Località : Ivrea, 235 m (TO) - Champoluc, 1572 m (AO)

http://ragiongeografica.unlimitedforum.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: News Torino e Piemonte

Messaggio Da Maurizio il Dom Ago 29, 2010 12:43 pm

Al via la festa del PD a Torino
Fonte: La Stampa
Sì, è proprio lì la festa. Attorno ad un igloo che non si scioglie neppure sotto un föhn che soffia a trenta gradi. Nel cuore del cuore di Torino, sotto le finestre di Cota chiuse (come chiuse sembrano le polemiche con il Pdl), e dei palazzi in cui si è fatta la storia d’Italia.

L’astronave della Festa democratica è decollata ieri sera da piazza Castello, salutata da una colonna sonora d’eccezione, il concertone gratuito di Dalla&De Gregori applauditissimo sino a notte fonda da oltre 30 mila spettatori. Ed è subito stata invasione: code e ressa negli stand e nei ristoranti; cinema Romano gremito per la proiezione del film «Cristo si è fermato a Eboli», con oltre cento persone rimaste fuori. In tutta la giornata centomila presenze, secondo gli organizzatori.

Applausi al segretario Bersani, quando è piombato alla Festa da piazzetta Reale, arrivando a piedi sotto il palco del concerto dall’hotel Santo Stefano. Lui ha risposto così: «Torino è una città meravigliosa, i Giardini Reali sono una location perfetta». Tutto sembrava ordinato per l’occasione, come ha fatto notare il segretario regionale Morgando nel suo discorso d’apertura: «Una giornata tanto tersa è il meglio che potevamo augurarci, e la festa sarà all’altezza di questa bellissima giornata».

Anche intorno al quartier generale di piazza Castello regna la soddisfazione: felici i taxisti, «lavoriamo certamente di più», i baristi (al bar Fiorio all’angolo con via Garibaldi ieri pomeriggio c’era una folla impenetrabile), la tagliatrice di pizza Paola Ruaro, della focacceria ligure, la cassiera del bar Blu, Piera Lissola. Contento a metà il tabaccaio di piazza Castello, Massimo Pomati: «Come mai vendono tabacchi all’interno della Festa? Come fanno ad aver la licenza?».

Dalle mezze polemiche dei commercianti a quelle della politica. L’ultima, dopo la lunga serie scatenata dal mancato invito al presidente della Regione Roberto Cota, si è innescata intorno al dépliant della kermesse. Mancherebbero alcune pagine pubblicitarie, ma il vero oggetto del contendere sono i saluti iniziali: c’è quello del segretario nazionale Bersani e quello del segretario provinciale Cuntrò.

E Morgando, leader regionale? Nulla, sparito. «Si fa sempre così. Dappertutto, tutti gli anni»: così il segretario provinciale liquida la mini-polemica. Incidente chiuso, in ogni caso, al punto che i due ieri sera hanno cenato insieme. Mestiere faticoso, quello del segretario provinciale. Ieri Cuntrò ha pure dovuto vedersela con i lavoratori di Agile-Eutelia, che nel loro stand avrebbero voluto organizzare alcuni dibattiti sui temi del lavoro. «I dibattiti si fanno solo nelle aree prescelte e sono già stati organizzati», ha tagliato corto Cuntrò.

___________________
Meglio un ottimista che ha torto che un pessimista che ha ragione
Albert Einstein
avatar
Maurizio
Fondatore
Fondatore

Numero di messaggi : 8091
Punti : 510631
Valutazione dei messaggi : -41
Data d'iscrizione : 03.04.09
Età : 22
Località : Ivrea, 235 m (TO) - Champoluc, 1572 m (AO)

http://ragiongeografica.unlimitedforum.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: News Torino e Piemonte

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum